Quello che non sono mai stata…

c0d096b6de3dea631997cded46565a2f.jpg

Quello che non sono mai stata… … per ogni scelta fatta… per ogni me stessa persa nel tempo… Quella che potevo essere… quella che è naufragata; come il messaggio in una bottiglia, dispersa nell’oceano… Quello che avrei potuto fare per diventare quella che sarei potuta essere e che non sono… Quella che resto nei miei sogni… quella che ero nei miei ricordi… quella che potenzialmente sarei potuta essere… quella che, forse, solo in un’altra vita potrò essere…. Quella che non c’è, ma c’è… latente… dentro di me… perchè è quella che potevo essere… quella che non sono stata… quella che non sono… Eppure… Quella sono io….

Quello che non sono mai stata…ultima modifica: 2007-12-08T18:55:00+01:00da beatrix1969
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Quello che non sono mai stata…

  1. Avrei potuto studiare… non abbandonare gli studi come ho fatto… Avrei potuto dedicarmi più a me stessa e raggiungere altre mete… Quante scelte si fanno senza davvero pensarci troppo; senza pensare che poi il Tempo scorre e non sempre è nostro Amico… Ci ritroviamo a 40anni di botto… manca poco… mancano 2 anni… e la Vita ci appare diversa, cambiata… un’altra… Noi siamo diversi…
    Ci guardiamo allo specchio e vediamo le nostre diversità… perfino il nostro modo di sorridere è cambiato… Dietro la pelle ancora liscia e giovane si nascondono le rughe che piano appariranno… Sono lì, latenti… sotterraneee… pronte ad affiorare… Il primo capello “color argento”… lo si tiene in mano, lo si guarda e ci avviciniamo ancora un pò di più allo specchio, per guardarsi meglio… increduli da un lato ed estremamente consapevoli da un altro… Poi ci guardiamo tra le dita, quel capello… bianco… perfetto… uno strano sorriso idiota e lo lasciamo cadere…

    Quello che non sono mai stata… per quali motivi?
    Per un coraggio mancato di cambiare le cose?
    Perchè infondo sono troppo buona per “ribellarmi” davvero?
    Per la paura di fare un salto nel vuoto?

    Eppure la mia vita è così diversa da qualche anno…
    Credevo di avere raggiunto la mia meta, tutto sommato…
    Sposarmi con l’uomo che credevo di amare e dal quale credevo di essere amata… Vivere in una casa tutta nostra… e la possibilità di creare una famiglia… Non era forse quella la felicità?
    Non era forse quella la me stessa che volevo essere? e quello che desideravo non era forse quello che avevo ricevuto? …
    Poi il bel castello è crollato… come fosse un castello di sabbia; distrutto dal mare… all’inizio piano piano logorato… consumato… poi giù, di colpo… senza lasciare respiro…
    Mi hanno detto che capita… che non sono nè la prima nè l’ultima… Ma ho capito quanto queste parole fossero delle stronzate… La Vita ti segna… gli eventi della vita restano ferite indelebili che ti cambiano…
    Eppure ancora la voglia di amare… di crederci… di poter avere cosa vorrei e desiderare di essere come vorrei essere…
    Ma una cosa su tutte vorrei avere: la Serenità… non c’è niente di più importante nella Vita… che la propria intima, profonda, serenità dell’anima…

    Non lo so se mai sarò quella che non sono mai stata… o se mi amerò come sono diventata…
    Non so se la persona che ho adesso accanto ci resterà per i resto dei miei giorni…

    Ma so cosa e chi sono adesso…
    So cosa vedo quando mi guardo nello specchio…
    So quanto conti la mia identità… la mia dignità… il rispetto di me stessa…

I commenti sono chiusi.