Quello che non sono mai stata… una stronza!

a64847dae8f77406e240937341afed2a.jpg 2329c11f4806b471b58095a7a75ea962.jpg

Non sono mai stata una stronza… e a quasi 40 anni mi trovo a chiedermi: ho fatto male?… Forse in qualche occasione della mia vita avrei dovuto essere come molti uomini dicono che siamo noi donne: delle grandi stronze…
Ho avuto “gli attributi”, quello si.. Ho avuto il coraggio di fare un salto nel buio… Ma senza mai comportarmi da stronza…
Adesso penso che ci siano state persone, nella mia vita, che se lo sarebbero meritato…
L’odio no… Non mi piace l’odio… L’odio è una cosa troppo brutta che non fa che portare in un circolo vizioso di altro odio…
Ma fare la stronza… avrei dovuto farla…
Ma purtroppo mi torna difficile…
Sono una persona piuttosto sensibile e molto corretta… e credo da sempre che comportarsi in un certo modo sia la cosa più giusta… Solo che poi sono io che continuo a starci male…
Vabbè… magari è una situazione Karmica… :)))
Però credo davvero che dovremmo imparare a “dialogare” perchè penso che fondamentalmente la gente non lo sappia fare… Si è bravi a sentire un discorso… ma non ad ascoltarlo davvero… Si vuol solo dire la nostra, surclassando la parola altrui…
A volte si annuisce senza rendersi conto che non si sta capendo un cazzo… ma magari solo perchè abbiamo fretta… abbiamo da fare… Allora perchè non dire che abbiamo fretta, abbiamo da fare… Invece di far parlare invano una persona? :O
Forse sono troppo sincera… chi lo sa… Ma non potrei essere altrimenti…
Ma… non so… cmq anche se non sono mai stata una stronza e non mi sento di fare parte di quella “schiera di donne stronze”… delle volte avrei voluto esserlo… almeno un pò 😉

In realtà un periodo da “semi_stronza” l’ho passato anche io… durante i primi anni ’90… in particolar modo con gli uomini… Durante quegli anni ho perso alcune persone a me molto care… ed il 21 febbraio 1993 ho perso una delle mie amiche più care…
Da quel momento quello che volevo era non soffrire più e per me questo voleva dire non affezionarmi più a nessuno… Avevo paradossalmente una schiera di “amici”… avevo un sacco di conoscenze…
Uscivo tutte le sere da sola o in compagnia…
Mi devastavo; ceres in mano e camel in bocca…
Non mi importava più un cazzo di nulla… e nessuno… Volevo solo NON PENSARE, NON AMARE…
Avevo corteggiatori… molti corteggiatori… Ma non l’ho mai data a nessuno… Mi piaceva uscirci assieme, mi ci baciavo, magari, qualche preliminare… e poi… via…
Qualcuno si innamorò… qualcuno mi offese… qualcuno si offese…
Ero un pò stronza in effetti… Era il mio comportamento da stronza…
Ma non lo sono mai stata con chi ho amato…
Poi ad un tratto le cose sono cambiate… il parlare con un amico… e l’incontrare quello che un giorno sarebbe diventato mio marito…
E la stronza che era in me… puff… sparì… perchè con chi amo non so fare la stronza…
Bè… ma si può sempre imparare… e delle volte un pò ci vuole… mi sa… oppure no?… (provocazione)…

Quello che non sono mai stata… una stronza!ultima modifica: 2008-03-25T15:54:33+01:00da beatrix1969
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Quello che non sono mai stata… una stronza!

  1. ciao bello questo post mi trovo o spesso se non oggi mi sono trovato a dire voglio cambiare per non continuare a prenderlo…… ma ogni volta mi sono imbattuto contro il mio dna e credimi anche stronzi si nasce cosi come belli brutti insomma si se devo dire la verità alle volte avrei voluto esserlo ma tutto sommato sto bene conme stesso semmai vorrei portare la mia esperienza a mia figlia ma mannaggia mi assomiglia se non fisicamente caratterialmente e spesso anche se ha 12 anni io ci parlo molto
    gli dico è bello vedere tutto azzurro anche a me piace ma nel mondo molto che incontrerai sarà nero e molte persone vestirenna di quel nero , insomma cerco di farli capire che non tutti meritano la nostra bontà ma so che lei farà lo stesso mio percorso e nel tempo troverà l’amico che ne approfitta la persona in generale che approfitterà della sua bonta. riguardo al cattivo al troppo buono (non è riferito a nessuna persona ne alle donne in generale ma puo anche essere trasformata al femminile ) basta ricordarsi le parole di ferradini con la sua splendida TEOREMA. ciao

  2. Ciao Daniele 🙂 Grazie per i complimenti e per il tuo commento 🙂
    “Diventare grandi” non è facile… e insegnare a farlo è ancora più difficile… Insegnare a non prenderlo in quel posto poi… è una vera impresa… perchè si rischia di perdersi qualcosa o qualcuno nella vita… Ma ci deve cmq poter proteggere…
    Credo si debba cercare di trovare una sorta di equilibrio… ma il mio pende dalla parte della bontà 🙂
    Mi resta davvero difficile fare la stronza 🙂
    Io non ho figli, ma ho fatto la baby-sitter per molto tempo e anche se non è la stessa cosa… amando molto i bambini… credo che non si possa del tutto portare loro la nostra esperienza… Si può attutire loro i colpi della vita; ma poi anche loro devono “cadere” ed imparare a farsi sempre meno male, come abbiamo fatto tutti… :)))
    Torna a trovarmi 🙂
    Beatrice

  3. Immagina un mondo dove ognuno fa lo stronzo e agisce solo per fregare il prossimo, penso che si vivrebbe l’intera esistenza alternandosi in continuazione tra lo status di vittima e quello di carnefice.
    In un mondo fatto solo di opportunismo non avresti mai trovato la persona attuale e lui non avrebbe mai trovato te.

  4. Concordo perfettamente con le tue parole 🙂
    Io sono felice di essere riuscita a non diventare una stronza… nonostante tanto dolore provato sulla mia pelle…
    Io in amore non potrei esserlo… perchè sarebbe come fare male anche a me stessa… e al mio sentimento… come andare contro me stessa…
    Solo a volte un pizzico di “distacco” in più… ci sarebbe voluto 🙂
    E quel periodo che ho passato, era solo un modo per proteggermi, di autodifesa… nella paura di perdere le persone a cui tenevo, cercavo di evitare di voler bene…
    Cosa di cui sono incapace… visto che mi affeziono facilmente 🙂
    Ma infondo è anche grazie a quello che siamo stati essere oggi quello che siamo…
    SI, sono fiera di NON essere una Stronza… 🙂 e di avere incontrato la persona che ho incontrato…

    Grazie per il tuo commento, benchè anonimo
    Beatrice

I commenti sono chiusi.